COMUNICATO STAMPA DEL 16 dicembre 2001

ASSOCITTADINI: un'indagine sulle "agitazioni" del personale della società capitolina STA.

Associttadini Associazione degli utenti e dei consumatori rende nota la propria intenzione di consegnare al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma un dossier sulla presunta falsità ideologica che vede coinvolti la STA, il giornale METRO edito da ATAC e distribuito a tappeto gratuitamente nelle stazioni delle linee metropolitane romane ed Il Messaggero.

L'Associazione ha, infatti, ricevuto per conoscenza da un sindacato di vigili urbani una citazione per danni presso il Tribunale ordinario di Roma nei confronti di STA, ATAC, METRO, IL MESSAGGERO ove si fa riferimento ad una presunta sentenza del Giudice di pace Buttarelli che avrebbe rigettato il ricorso d'un utente avverso contravvenzione della STA condannandolo oltretutto al pagamento delle spese di giudizio per lire un milione e mezzo.

Il giornalone del gruppo Caltagirone ha subito titolato in data 19 novembre:"STA, legittime le multe" avvertendo "La sentenza verrà messa agli atti in tutte le cause ancora pendenti contro gli ausiliari".

E' singolare però che l'articolo de Il Messaggero inizi facendo riferimento ad uno sciopero annunciato dai sindacati dei circa 250 dipendenti STA preoccupati dalla "incertezza sul futuro" ai quali viene però porta nell'articolo la "buona notizia" di "una sentenza che le ha dato ragione sull'annosa questione degli ausiliari del traffico".

Il giornalone del gruppo Caltagirone, dopo aver fatto danni, rettifica però (dopo circa un mese) in data 14 dicembre scrivendo di "assurda commedia degli equivoci".

La verità sembra essere la seguente: il Giudice di pace Buttarelli ha rigettato il ricorso d'un medico che verteva specificamente sull'esibizione del contrassegno "MEDICO IN VISITA".

Il medico con il suo ricorso sembra pretendesse, in modo quindi del tutto infondato ed azzardato, il non dover pagare la contravvenzione propinatagli dall'Ausiliario del traffico senza dover fornire al Giudice di pace altro documento che non fosse l'esibito contrassegno dell'Ordine dei Medici.

Il medico in ogni caso sembra abbia ricorso anche in Cassazione e sarà questa a decidere sull'operato del Giudice di pace Buttarelli.

La STA e l'ATAC sono evidentemente preoccupati dall'enorme contenzioso in essere con gli utenti e non si fanno sfuggire alcuna occasione per perorare la propria causa.

Particolarmente attivi gli ausiliari dell'ATAC: oltre mille multe al giorno.

La Corte dei Conti intanto continua la sua indagine sul presunto sperpero del denaro pubblico raccolto grazie all'opera degli Ausiliari del traffico.

 

ASSOCITTADINI ASSOCIAZIONE DEGLI UTENTI E DEI CONSUMATORI

Ufficio Stampa

Telefono 0637350429 Cell. 3476616218

Via Antonio Baiamonti 10 – 00195 Roma

http://www.associttadini.org e-mail ufficiostampa@associttadini.org

Se pubblicate qualcosa su di noi vi preghiamo d'avvisarci. Grazie!