COMUNICATO STAMPA del 7 gennaio 2006

 

ASSOCITTADINI: mala gestio nei parcheggi a pagamento e presunte calunnie.

ROMA - Associttadini Associazione degli utenti e dei consumatori rende noto d’aver chiesto, a seguito della sentenza n. 3008/2005 del 30 dicembre 2005 della Corte dei Conti Sezione giurisdizionale Lazio - Responsabilità per mala gestio di società incaricata della gestione dei parcheggi a pagamento -, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma l’apertura d’ufficio di un procedimento penale per accertare se nei confronti dell’Associazione e della sua rappresentanza legale siano state intraprese azioni calunniose da parte della S.T.A. Società Trasporti Automobilistici spa.

L’Associazione fu, infatti, citata in giudizio dalla S.T.A. che pretendeva un risarcimento di 880 milioni di lire per una presunta diffamazione a mezzo stampa.

Tale citazione è datata anno 1999, dopo quattro anni di causa il Giudice civile decise, in data 14/3/03, sentenziando che "…nessuna delle condotte denunciate dalla S.T.A. nel proprio atto introduttivo appare idonea a fondare un giudizio di responsabilità penale o civile per i suoi autori...".

La S.T.A., in persona del suo Presidente p.t. Chicco Testa, in data 24/6/03 - quindi tre mesi dopo la decisione del Giudice civile - tornò alla carica con le sue accuse querelando per diffamazione a mezzo stampa Giorgio Bernardi, rappresentante legale dell’Associazione, per una presunta intervista concessa ad un giornale quotidiano nazionale.

Il procedimento penale a carico di Giorgio Bernardi fu archiviato dopo circa due anni d’indagini.

La Corte dei Conti ora ha invece condannato in primo grado la STA, e per omessa vigilanza l’ex vice Sindaco Walter Tocci.

I soldi riscossi per le soste a pagamento non sono stati utilizzati come promesso, per progettare e realizzare opere per migliorare la mobilità dei romani.

I soldi tolti ai cittadini romani sono finiti altrove, hanno sentenziato i Giudici contabili.

L’Associazione chiede altresì che, alla luce della sentenza di condanna pronunciata dalla Corte dei Conti, la Procura di Roma effettui indagini che diano risposte precise: vanno individuate responsabilità, connivenze ed entità del danno subito dai cittadini romani.

 

ASSOCITTADINI ASSOCIAZIONE DEGLI UTENTI E DEI CONSUMATORI - UFFICIO STAMPA - Tel. 0637350429 Cell. 3476616218

Via Antonio Baiamonti 10 – 00195 Roma

http://www.associttadini.org e-mail ufficiostampa@associttadini.org

Se pubblicate qualcosa su di noi vi preghiamo d'avvisarci. Grazie!